06.4870125 06.87459039 Chi siamo  Contattaci
Mar 29
CNR

CNR SEDERoma, 29 marzo 2017
Come anticipato con il martellamento della settimana scorsa da parte degli organi di stampa e delle tre reti televisive RAI, il "battesimo" di Report del 27 marzo u.s. ha servito dei veri e propri "piatti caldi", anche se per molti poteva sembrare solo una sorta di "minestra riscaldata".
A nessuno possono sfuggire aspetti anche di parzialità e di strumentalità – dettati da esigenze di scoop comunicativo – su vicende comunque di indubbia gravità e sulle quali chi di dovere dovrà fare assoluta chiarezza, così come richiesto dallo stesso Ministro Fedeli.
Sono proprio questi aspetti ad accentuare la nostra preoccupazione sulle conseguenze del danno di immagine, e di sostanza, che l'istituzione CNR ed il personale tutto in esso operante potranno riceverne.
Nel mentre non possiamo mancare di sollecitare gli indispensabili interventi (taluni già attuati) e le misure organizzative che, a nostro avviso si rendono necessarie, non possiamo trascurare come sindacato la primaria difesa dell'immagine dell'Ente e soprattutto delle attività di quanti operano quotidianamente, anche in maniera silenziosa a tutti i livelli al suo interno, restituendone la credibilità oggi apparentemente offuscata.

Nov 21
CNR

CNR SEDECONCORSI RISERVATI

Pubblicate sul sito CNR due delle cinque Commissioni esaminatrici ancora mancanti dei concorsi riservati al personale T.D., con 3 anni di anzianità maturata alla data del 30-10-2013, riguardanti l'assunzione a tempo indeterminato di 10 posti di Collaboratore di Amministrazione e 8 posti di Operatore Tecnico. Riportiamo di seguito la composizione delle Commissioni:

Lug 29
CNR

CNR SEDEART.54
Continua il nostro impegno per trovare una soluzione condivisa e positiva al problema dei passaggi di livello ex art. 54 e per la stipula, finalmente, di una ipotesi d'accordo definitiva ed unitaria.
La posizione della UIL-RUA, al riguardo, oltre che tesa a cogliere le positive aperture dell'Amministrazione espresse direttamente dal Presidente nell'ultimo incontro con le OO.SS., mira al rispetto di due condizioni crediamo oggettive ed essenziali: offrire le più estese opportunità possibili e sostenibili al personale interessato ed insieme evitare di alimentare contenziosi con danno irreparabile per tutti.

Top of Page