06.4870125 06.87459039 Chi siamo  Contattaci
Informativa:     Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento.     Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

foccilloRoma, 2 agosto 2017
L'incontro di oggi con l'Aran ha formalmente aperto la stagione dei rinnovi contrattuali, con un preciso calendario di incontri. È qui che abbiamo ribadito la nostra posizione: in primo luogo, che gli 85€ si riferiscono al solo tabellare, come stabilito dall'accordo che si è impegnato a rispettare il Governo; in secondo luogo, che gli 80€ del cd. bonus Renzi sono parte integrante del contratto e pertanto vanno finanzianti al di fuori delle risorse stabilite per gli incrementi del triennio. Non ci premono, tuttavia, solo gli aspetti strettamente economici che però, alla luce dei dati forniti dalla Ragioneria dello Stato, meritano il reperimento di risorse aggiuntive.

UILRoma, 17 luglio 2017
Il MIUR ha concluso gli incontri tenutisi per le singole sezioni del comparto Istruzione e Ricerca (Scuola, Università, Enti di Ricerca, Istituzioni AFAM), a valle dei quali ha predisposto un proprio documento che sarà inoltrato alla Funzione Pubblica ed al MEF per l'emanazione dell'atto di indirizzo vero e proprio.
Lo scorso venerdì 14 luglio si è quindi svolto l'ultimo incontro "plenario" tra le OO.SS. rappresentative nel comparto Istruzione e Ricerca ed un'ampia delegazione ministeriale, sotto la responsabilità del sottosegretario Vito De Filippo.

Sciopero del 20 maggio 2016
Università, Ricerca e AFAM

 

Volantino
proclamazione
2016 05 16 volantino proclamazione sciopero FLCCGIL UILRUA
Volantino
Ricerca
2016 05 20 volantino sciopero ricerca
Volantino
Università
2016 05 20 volantino sciopero universita
Volantino
AFAM
2016 05 20 volantino sciopero afam




UILRoma, 19 aprile 2017
Il prossimo 22 Aprile sarà una giornata importante per la Ricerca e per l'Ambiente: si celebrerà in tutti i principali Paesi l' "EARTH DAY" ma per la prima volta si svolgerà - anche in Italia - la Marcia per la Scienza, a cui ha aderito tutta la Confederazione UIL.

La giornata mondiale della Terra - promossa dalle Nazioni Unite e nata già nel 1970 negli Stati Uniti come manifestazione di lotta e di rivendicazione di politiche atte alla conservazione delle risorse naturali - vedrà impegnati migliaia di gruppi ambientalisti.
In concomitanza ad essa, tanto negli Usa come in Italia si mobiliteranno ricercatori, scienziati, docenti, Università, Centri pubblici e privati di Ricerca per sottolineare l'importanza dello sviluppo dei nuovi saperi e delle nuove conoscenze per il progresso economico, sociale e civile di tutto il pianeta.

UILChianciano Terme, 16 marzo 2017
Buon pomeriggio a Tutte ed a Tutti.
Benvenute e benvenuti alla II Conferenza di Organizzazione della UIL RUA.
Un ringraziamento particolare agli Ospiti, un saluto ai Delegati, ai Componenti del Consiglio Generale ed agli Invitati.
La UIL RUA condivide a pieno i temi affrontati ed approvati dalla Conferenza di Organizzazione svoltasi a Roma nel novembre 2016 figlia della Conferenza di Bellaria.
La discussione ora passa alle Categorie.
La UIL RUA in questi giorni aprirà un dibattito interno aperto alla Confederazione su alcuni temi che riteniamo strategici per il futuro del paese e scusateci la presunzione per la stessa UIL.
Ricerca, Innovazione, Creatività: COSTRUTTORI DI PROGRESSO.

UILChianciano Terme, 16 marzo 2017
Un saluto agli ospiti e benvenuti tutti e tutte alla 2a Conferenza di Organizzazione della UIL RUA.
Abbiamo voluto allestire questa sala storica con alcune Sagome, che rappresentano il mondo in cui ci muoviamo come UIL RUA.
Ci muoviamo nel mondo dell'Arte, della Ricerca, della Cultura. Un mondo pieno di giovani che hanno a cuore cose importanti come l'ambiente e la formazione. Un mondo ricco, vivace, trainante, che cammina mettendo insieme passato e futuro: ma non c'è futuro senza storia, non c'è fiore senza radici. Se l'esperienza è indispensabile, la vera ricchezza di un popolo sono i giovani, i loro cuori le loro menti, il loro coraggio, le loro scelte. Noi siamo pieni di giovani e non riusciamo a valorizzarli come loro vorrebbero e come noi dovremmo, e questo perché i settori che rappresentiamo si occupano di temi centrali per il Paese ma non sono considerati tali!

UILChianciano Terme, 18 marzo 2017
La 2a Conferenza di Organizzazione UIL RUA svoltasi a Chianciano Terme (SI) nei giorni 16-17- 18marzo 2017 ha discusso approfonditamente i temi affrontati nella relazione introduttiva del Segretario Generale e nella relazione del Segretario Organizzativo, esprimendo una piena condivisione contenuti e delle proposte in esse contenute.
E' stata confermata la convinta adesione della categoria alle scelte della UIL in tema di regionalizzazione, già da tempo attuata dalla UIL RUA. Va in particolare realizzato un modello organizzativo capace di garantire una più intensa presenza delle nostre strutture nei luoghi di lavoro, integrando e raccordando le nostre iniziative con quelle confederali e con i servizi offerti sul territorio.
La discussione ha evidenziato che è necessario non vanificare le potenzialità della legge 218/16 (cosiddetta legge Madia – enti di ricerca). Senza risorse economiche adeguate tale strumento normativo rischia di rimanere di fatto inapplicabile e quindi non produrre l'atteso risultato in termini di stabilizzazioni dei precari e rilancio delle istituzioni.

CPOCPO UIL 8 marzo 2017
Oggi sono qui, nella mia organizzazione, ma sono anche in mezzo alle donne delle associazioni femminili che sono scese in piazza come "Non una di meno", un movimento che ha scelto uno slogan molto efficace: "se non valgo non produco e non riproduco". Le reti di associazioni femminili in 22 paesi del mondo hanno voluto porre l'accento su come sarebbe il mondo se le donne si fermassero.
Oggi mi sento anche in mezzo a loro perché lì come qui ci sono donne che combattono contro tutte le violenze, nella vita privata e nel mondo del lavoro.

E' ormai ben noto che a livello nazionale ed europeo i lavori meno pagati e meno tutelati continuano ad essere svolti da donne; sappiamo che le donne lavorano mediamente più ore ma hanno una retribuzione più bassa anche del 25%. Inoltre, le donne lavorano anche in maniera più discontinua, e perciò le pensionate hanno pensioni mediamente più basse di oltre il 40% rispetto agli uomini.

2016 11 30 accordo su pubblico impiegoUIL - UIL FPL – UILPA – UIL RUA - UIL SCUOLA

FIRMATO L'ACCORDO SUL RINNOVO DEI CONTRATTI DEL PUBBLICO IMPIEGO
Accordo che riconosce il valore del lavoro pubblico e valorizza le professionalità

Il testo dell'accordo
Valutazione di merito dell'accordo

 

Un accordo che riconosce il valore del lavoro pubblico e valorizza le professionalità – è il commento di Antonio Foccillo, Michelangelo Librandi, Nicola Turco, Sonia Ostrica e Pino Turi, rispettivamente segretario confederale UIL, segretari generali di UIL FPL, UIL PA, UIL Rua e UIL Scuola dopo la firma dell'accordo di oggi a Palazzo Vidoni.

Un'intesa che, i segretari UIL, considerano propedeutica ai rinnovi contrattuali e che restituisce alla contrattazione autonomia sia a livello nazionale che aziendale e che consentirà l'inizio di una fase di recupero salariale dopo sette anni di blocco.

La UIL valuta positivamente il testo sottoscritto oggi perché sostanzia quello che abbiamo più volte richiesto - mette in chiaro Antonio Foccillo, segretario confederale - in particolare una nuova definizione delle relazioni sindacali; la ripresa della contrattazione di secondo livello liberata dai vincoli attualmente esistenti; la defiscalizzazione del salario accessorio; l'introduzione del welfare aziendale e a sostenere lo sviluppo della previdenza complementare. Significativo è l'impegno per la riduzione del lavoro flessibile ed il superamento del precariato.

Siamo sulla strada giusta - dichiara Nicola Turco, segretario generale UILPA - aggiungendo che si avvia un percorso positivo per il recupero salariale, ma sopratutto, si restituisce ai lavoratori, la partecipazione ai processi di riforma della PA.

L' accordo di oggi può rappresentare un modo per ricucire lo strappo con il mondo della scuola – mette in evidenza il segretario generale della UIL Scuola, Pino Turi - una possibilità che passa proprio per il negoziato contrattuale. La scuola – precisa Turi - si trova ad affrontare misure legislative che si configurano come vere e proprie invasioni di campo sul terreno della contrattazione. Con l'intesa di oggi possiamo, ora, avere lo strumento per correggere misure sbagliate e etero dirette che minano l'autonomia scolastica e incidono negativamente sul lavoro e sui diritti dei lavoratori. Ci sono le condizioni per fare un vero contratto.

Si punta sulla valorizzazione del personale e la crescita dei servizi ai cittadini – rilancia il segretario della UIL FPL, Michelangelo Librandi. C'è un segnale di discontinuità con il recente passato nella gerarchia delle fonti – puntualizza - la contrattazione riacquista il ruolo naturale per le materie riguardanti l'organizzazione del lavoro, la lotta agli sprechi e la conseguente attribuzione ai lavoratori di parte delle risorse recuperate. Si ribadisce inoltre il confronto su testo unico del pubblico impiego e l'impegno del Governo a stanziare per i comparti Regioni , Autonomie Locali e Sanità risorse pari a quelle definite nell'accordo.

Sonia Ostrica, segretario generale UIL RUA giudica ottimo l'impegno assunto dal Governo per garantire i rinnovi del personale precario in scadenza, in attesa del superamento definitivo del precariato. Positivo il giudizio anche in merito al valore che assume la contrattazione, superando le rigide norme imposte sulla valutazione e l'impegno a rivedere malattia, congedi e per permessi.

2016 11 30 accordo su pubblico impiegoUIL - UIL FPL – UILPA – UIL RUA - UIL SCUOLA

FIRMATO L'ACCORDO SUL RINNOVO DEI CONTRATTI DEL PUBBLICO IMPIEGO
Accordo che riconosce il valore del lavoro pubblico e valorizza le professionalità

Il testo dell'accordo
Valutazione di merito dell'accordo

 

Un accordo che riconosce il valore del lavoro pubblico e valorizza le professionalità – è il commento di Antonio Foccillo, Michelangelo Librandi, Nicola Turco, Sonia Ostrica e Pino Turi, rispettivamente segretario confederale UIL, segretari generali di UIL FPL, UIL PA, UIL Rua e UIL Scuola dopo la firma dell'accordo di oggi a Palazzo Vidoni.

Un'intesa che, i segretari UIL, considerano propedeutica ai rinnovi contrattuali e che restituisce alla contrattazione autonomia sia a livello nazionale che aziendale e che consentirà l'inizio di una fase di recupero salariale dopo sette anni di blocco.

La UIL valuta positivamente il testo sottoscritto oggi perché sostanzia quello che abbiamo più volte richiesto - mette in chiaro Antonio Foccillo, segretario confederale - in particolare una nuova definizione delle relazioni sindacali; la ripresa della contrattazione di secondo livello liberata dai vincoli attualmente esistenti; la defiscalizzazione del salario accessorio; l'introduzione del welfare aziendale e a sostenere lo sviluppo della previdenza complementare. Significativo è l'impegno per la riduzione del lavoro flessibile ed il superamento del precariato.

Siamo sulla strada giusta - dichiara Nicola Turco, segretario generale UILPA - aggiungendo che si avvia un percorso positivo per il recupero salariale, ma sopratutto, si restituisce ai lavoratori, la partecipazione ai processi di riforma della PA.

L' accordo di oggi può rappresentare un modo per ricucire lo strappo con il mondo della scuola – mette in evidenza il segretario generale della UIL Scuola, Pino Turi - una possibilità che passa proprio per il negoziato contrattuale. La scuola – precisa Turi - si trova ad affrontare misure legislative che si configurano come vere e proprie invasioni di campo sul terreno della contrattazione. Con l'intesa di oggi possiamo, ora, avere lo strumento per correggere misure sbagliate e etero dirette che minano l'autonomia scolastica e incidono negativamente sul lavoro e sui diritti dei lavoratori. Ci sono le condizioni per fare un vero contratto.

Si punta sulla valorizzazione del personale e la crescita dei servizi ai cittadini – rilancia il segretario della UIL FPL, Michelangelo Librandi. C'è un segnale di discontinuità con il recente passato nella gerarchia delle fonti – puntualizza - la contrattazione riacquista il ruolo naturale per le materie riguardanti l'organizzazione del lavoro, la lotta agli sprechi e la conseguente attribuzione ai lavoratori di parte delle risorse recuperate. Si ribadisce inoltre il confronto su testo unico del pubblico impiego e l'impegno del Governo a stanziare per i comparti Regioni , Autonomie Locali e Sanità risorse pari a quelle definite nell'accordo.

Sonia Ostrica, segretario generale UIL RUA giudica ottimo l'impegno assunto dal Governo per garantire i rinnovi del personale precario in scadenza, in attesa del superamento definitivo del precariato. Positivo il giudizio anche in merito al valore che assume la contrattazione, superando le rigide norme imposte sulla valutazione e l'impegno a rivedere malattia, congedi e per permessi.

Copertura Infortuni
e Piano Assistenza UIL RUA

LOGO-Laborfintesserina-uil-rua-sito tesserina-uil-rua-salute-sito ruotata

Polizza Assicurativa
Responsabilità Civile

Personale Infermieristico
generali
bhitalia
Vai alla pagina

Polizza Assicurativa
Responsabilità Civile
Dirigenza Medica e Sanitaria
generali
Vai alla pagina

CENTRALITA’
ALLA RICERCA PUBBLICA

IL “DECALOGO"
DELLA UIL RUA
(delega ex art.13 Legge Madia)

RSU 2015 UILRUA small

2014 congresso manifesto orizzontale

logo DonnaNews

 LOGO-SERVIZI

I nostri esperti sono a disposizione
per chiarimenti in materia
di fisco e previdenza
Clicca qui per accedere

archivio 1archivio 2

archivio 3
archivio 4
archivio 5

fondoperseo

professionisti

webmail

rassegna stampa cnr

rassegna stampa miur

webgiornale

Top of Page