06.4870125 06.87459039   nazionale@uilrua.it   Contattaci
01 Feb 2016

AFAM: un giorno di protesta davanti al MIUR.

ministero istruzioneIl 1° Febbraio dalle 14:00 si è svolto il Sit-in davanti al Miur promosso dalle OO.SS che ha visto una buona partecipazione dei nostri iscritti, per portare all'attenzione del Ministro il settore AFAM e con esso le problematiche del personale precario delle Accademie e Conservatori di Musica.

La delegazione della UIL RUA è stata ricevuta al Miur dal Vice Capo Gabinetto Dott.ssa Marcella Gargano, Capo Dipartimento Prof. Marco Mancini e dal Direttore Generale Daniele Livon.

Noi speravamo che il problema del precariato si potesse risolvere con il completamento della riforma e l'attuazione dei regolamenti tra cui quello sul reclutamento ma, visto ancora l'incertezza del Governo, si rende necessario trovare una soluzione indipendentemente dalla conclusione della riforma perché, ad oggi, il Ministro non ha indicato come vuole portala a compimento.

Dalle parole di Mancini, Livon e Gargano apprendiamo che a breve saranno in grado di definire con il Ministro le linee guida utili per la stesura finale del decreto sul reclutamento e che, a loro avviso, dovrà comunque contenere una soluzione del precariato che oggi è rappresentato dalla G.N. 128/13.

Sono consapevoli che va previsto un percorso che garantisca la stabilizzazione del personale oggi in servizio e il confronto con il Ministro servirà per tracciare la soluzione da adottare: all'interno del regolamento del reclutamento oppure altro iter per via legislativa.

Qualunque strada il MIUR decida di adottare dovrà garantire un percorso di stabilizzazione del personale in tempi rapidi e certi; la formazione di nuove graduatorie ad esaurimento non basta più: non danno certezza di assunzioni in ruolo.

La UIL RUA ha chiesto un piano straordinario delle assunzioni per il personale delle Accademie e dei Conservatori che da ormai 16 anni aspetta un percorso di reclutamento in applicazione della direttiva europea.

Verificheremo la reale disponibilità del MIUR altrimenti seguiranno altre iniziative.

Torna in alto

UIL servizi

Top of Page