06.4870125 06.87459039   nazionale@uilrua.it   Contattaci

ue cartinaFondi Strutturali UE e Politiche di Coesione:
per "un'Europa più intelligente" la UIL suggerisce più sinergie tra le tre reti di ricerca e innovazione, più qualità della risorsa umana e più dialogo tra Alta Formazione e sistema produttivo e dei servizi

Nov 12

manifestazione 28 novembre 2015

28 novembre manifestazione nazionale di tutti i settori dei servizi pubblici
Cgil Cisl Uil Confsal Gilda: "Un contratto vero per i lavoratori e per cambiare i servizi ai cittadini"

Nov 12

manifestazione 28 novembre 2015

28 novembre manifestazione nazionale di tutti i settori dei servizi pubblici
Cgil Cisl Uil Confsal Gilda: "Un contratto vero per i lavoratori e per cambiare i servizi ai cittadini"

Nov 12

manifestazione 28 novembre 2015

28 novembre manifestazione nazionale di tutti i settori dei servizi pubblici
Cgil Cisl Uil Confsal Gilda: "Un contratto vero per i lavoratori e per cambiare i servizi ai cittadini"

Ott 22

foccilloSommario

(Premessa; 1. L'occupazione; 2. La "generazione Neet"; 3. Le politiche di austerità contro il lavoro; 4. Le cause del lavoro precario; 5. Cambiare rotta; 6. La riforma degli ammortizzatori sociali; 7. Il Mercato del Lavoro, oggi ; 8. L'attualità e proposte)

Ott 22

foccilloSommario

(Premessa; 1. L'occupazione; 2. La "generazione Neet"; 3. Le politiche di austerità contro il lavoro; 4. Le cause del lavoro precario; 5. Cambiare rotta; 6. La riforma degli ammortizzatori sociali; 7. Il Mercato del Lavoro, oggi ; 8. L'attualità e proposte)

Ott 22

foccilloSommario

(Premessa; 1. L'occupazione; 2. La "generazione Neet"; 3. Le politiche di austerità contro il lavoro; 4. Le cause del lavoro precario; 5. Cambiare rotta; 6. La riforma degli ammortizzatori sociali; 7. Il Mercato del Lavoro, oggi ; 8. L'attualità e proposte)

Apr 30
UIL

Disattenzione ai temi del lavoro impedisce di riprendere fiducia e di tornare a cresceretriade large

La crisi del nostro Paese è sempre più drammatica. La riduzione dell’apparato produttivo, la disoccupazione e la perdurante assenza di investimenti, connotano la condizione attuale dell’economia italiana. La disattenzione ai temi del lavoro impedisce di intraprendere una strada che, frenando la caduta libera della nostra economia, permetta di riprendere fiducia e di tornare a crescere.

CGIL CISL e UIL ritengono urgente che il tema del lavoro, in tutte le sue componenti, torni al centro delle scelte politiche ed economiche e indicano i provvedimenti urgenti ed indispensabili per aprire una nuova fase:

UIL servizi

Top of Page