06.4870125 06.87459039 Chi siamo  Contattaci
Mar 07  

“World Congress of Families” a Verona: un altro attacco ai diritti LGBTI

Fed U S RRoma, 7 marzo 2019
In questi giorni infuriano le polemiche sul World Congress of Families (WCF) che si terrà a Verona dal 29 al 31 Marzo, co-organizzato dall'Organizzazione Internazionale per la Famiglia (IOF), e dalle associazioni pro-life italiane.
Ma chi pensa che si tratti "solo" di un evento di promozione della famiglia cosiddetta "naturale", una sorta di grande family-day internazionale, si sbaglia.


Il WCF è molto di più: listato dalla Southern Poverty Law Center tra i Gruppi d'odio - ossia i gruppi che propagandano odio razziale o religioso nel mondo - e definito dalla Human Rights Campaign uno dei gruppi più influenti nel promuovere ideologia e legislazione anti-LGBTI, è una potente e ricca lobby che riesce a influenzare opinione pubblica e organi politici e statali in varie parti del mondo riguardo a leggi e mozioni su omosessualità, aborto, divorzio e temi correlati.
Al suo interno ci sono, per citarne solo alcune, personalità come Lucy Akello, che in Uganda ha sostenuto la legge nota come "Kill the Gays Bill" che prevedeva la pena di morte per gli omosessuali, o Theresa Okafor, attivista in Nigeria per la criminalizzazione dell'omosessualità, che accusa le associazioni LGBTI di sostenere il gruppo Boko Haram. E c'è naturalmente il presidente dell'associazione, Brian Brown, che a Mosca, davanti alla Duma, è andato a testimoniare a favore dell'approvazione della famigerata "legge contro la propaganda omosessuale" che, lo ricordiamo, ha contribuito a creare in Russia una situazione gravemente omofobica.
Questi e altri personaggi dello stesso calibro saranno gli oratori alla convention di Verona, fortemente voluta da Ministro della famiglia Fontana (che le ha procurato, tra l'altro, il patrocinio) e a cui parteciperanno diversi esponenti del nostro governo.
Di fronte a una situazione tanto grave non possiamo che condannare la decisione delle istituzioni di ospitare, patrocinare e partecipare a questo evento.
Il nostro paese è di nuovo attraversato da pericolose recrudescenze omofobiche e i diritti delle persone LGBTI, così come quelli delle donne, sono continuamente messi in discussione e sotto attacco; convinti dell'uguaglianza costituzionalmente garantita tra persone di ogni razza, sesso, religione, continueremo a lavorare non solo per la tutela delle conquiste faticosamente ottenute negli anni, ma anche per la promozione di una cultura del rispetto delle diversità e della parità di genere.


Federazione UIL SCUOLA RUA
La responsabile "Ricerca Università AFAM"
Sonia Ostrica


La Coordinatrice CPO                                                                                                                                                                                                                                             La coordinatrice dei diritti
Fabiana Bernabei                                                                                                                                                                                                                                                               Ilaria Schizzi

 

Link:
https://www.profam.org/
https://www.splcenter.org/
https://www.hrc.org/

 

stampa

Torna in alto
Top of Page