06.4870125 06.87459039 Chi siamo  Contattaci
Informativa:     Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento.     Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

INAPP (ex ISFOL)

Istituto Nazionale per l'Analisi delle Politiche Pubbliche

ISFOL sedeRoma, 28 luglio 2017
Da molto, troppo tempo registriamo un progressivo inasprimento della conflittualità all'interno di INAPP e nei rapporti esterni istituzionali, determinata a seguito di iniziative di natura verticistica e da un atteggiamento autoreferenziale del Presidente e del Direttore Generale dell'Ente.
Questa modalità di gestione dell'Ente ha prodotto effetti negativi anche nel rapporto con il Sindacato, con il quale non si cerca più alcun confronto vero. In diverse occasioni le OO.SS. hanno chiesto di affrontare temi fondamentali per l'Ente, stretto in una situazione di grande incertezza e difficoltà, senza però avere alcun riscontro reale. Anzi, da ultimo è stata adottata la prassi della convocazione, alla bisogna, per comunicazioni unilaterali da parte o del Presidente o del Direttore Generale.

ISFOL sedeRoma, 12 luglio 2017
In data 11 luglio 2017 il Direttore Generale dell'INAPP ha informato le OO.SS. che la proroga delle attività FSE dal 1/7/17 al 31/12/17 ad oggi non è stata perfezionata. Per il Direttore Generale tale situazione è determinata dalla posizione assunta dall'ANPAL e mette a rischio la continuità occupazionale del personale a tempo determinato. Sempre per il Direttore Generale, qualora non si risolva la situazione entro il 14 luglio 2017, è prevista una convocazione del CdA dell'Ente per deliberazioni ulteriori.

ISFOL sedeRoma, 4 luglio 2017
In data 28 giugno 2017 si è tenuto un incontro tra l'Amministrazione INAPP e le OO.SS. In apertura il Presidente Sacchi ha informato che nel mese di giugno è avvenuto un confronto serrato tra INAPP ed ANPAL sul tema dell'organismo intermedio, sottolineando che le ipotesi prospettate finora dall'ANPAL non garantirebbero una adeguata autonomia per l'Ente. Lo stesso Sacchi ha comunicato che su queste questioni ha inviato una nota riservata al Ministro Poletti. In data 27 giugno inoltre si è tenuta una riunione fra Ministero, ANPAL e INAPP per trovare soluzioni condivise: sempre secondo Sacchi in tale occasione sarebbero stati fatti passi in avanti.

ISFOL sedeSi è tenuto ieri l'incontro con il Dott. Onelli, Segretario Generale del Ministero del Lavoro, come da richiesta delle scriventi OO.SS., per fare il punto sulla situazione dell'INAPP e avere nello specifico il parere del Ministero vigilante.

L'incontro, reso necessario alla luce delle recenti iniziative seminariali che hanno rimesso in gioco possibili processi di riorganizzazione dell'Ente (tentazione che non è stata mai abbandonata dall'attuale vertice, il quale, invece di dare attuazione al dispositivo legislativo del D.lgs 150/2017, è impegnato a perseguire un suo micro obiettivo di un ufficio studi al servizio del governo).

ISFOL sedeRoma, 31 maggio 2017
Egregio Ministro,
le scriventi OO.SS. chiedono un incontro urgente per avere un confronto sulle prospettive dell'INAPP. Tale richiesta formale trova motivazione in considerazione di quanto emerso nel corso del recente seminario dal titolo "L'importanza strategica del policy advice e il ruolo dell'INAPP" tenuto in data 23/5/2017, con particolare riferimento alle ipotesi di modifiche istituzionali e organizzative avanzate dal Presidente dell'Ente.

ISFOL sedeRoma, 21 marzo 2017
In data 20 marzo 2017 il Presidente dell'INAPP ha informato le OO.SS. del rinvio sine die dell'incontro previsto per il giorno 22 marzo a causa del perdurare della incertezza "circa il proseguimento presso l'Istituto delle attività del PON SPAO dopo il 31 marzo p.v. alle quali è legata la maggior parte dei contratti del personale a tempo determinato".

Riteniamo che tale modo di procedere sia sbagliato e grave.

ISFOL sedeNonostante le rassicurazioni dei Direttori Generali di INAPP e ANPAL, date alle OO.SS. e ai lavoratori negli incontri del 28 dicembre 2016 di mantenere la "continuità della gestione del personale", il personale trasferito coattamente (e non) dall'INAPP all'ANPAL da oggi, 3 gennaio 2017, non è più nelle condizioni di lavorare dignitosamente.

Infatti, da questa mattina, ai "colleghi ANPAL":

ISFOL sedeIl NO alla riforma costituzionale impone un cambio di rotta!

In questi mesi le scriventi OO.SS. hanno richiesto a più riprese l'apertura di un vero confronto sul futuro dell'ISFOL/INAPP e dell'ANPAL. In particolare è stata rappresentata la necessità di capire cosa dovrà essere INAPP, il suo assetto statutario, le sue attività e le fonti di finanziamento; cosa dovrà essere ANPAL, verso cui senza alcuna trasparenza si vuole procedere al trasferimento di personale ISFOL con mobilità imposte e senza adeguate garanzie.

ISFOL sedeSiamo allibiti.
Neanche il tempo di convenire con il rappresentante del Governo, Sottosegretario Tommaso Nannicini, la necessità di un pieno coinvolgimento del personale Isfol nella costruzione dell'Anpal come dell'Inapp (vedi comunicato inviato oggi ai lavoratori) e ci si trova nuovamente di fronte a un atto unilaterale e provocatorio dell'amministrazione Isfol.
Come se nulla fosse, si procede ad un altro interpello che non risolve i gravi problemi segnalati da mesi, basato su un elenco di attività da trasferire all'Anpal, deliberatamente approssimativo e in parte riferito ad azioni da tempo dismesse. Il tutto senza una chiarezza e trasparenza sul futuro e sulle attività in capo all'Inapp (ma chi ci lavorerà a queste condizioni?).

ISFOL sedeRoma, 24 ottobre 2016
FLC CGIL, FIR CISL e UIL RUA ritengono che l'ipotesi di accordo sul trattamento accessorio ISFOL per l'anno 2015 recepisca gran parte delle richieste formulate nell'ultimo incontro.
In particolare si tagliano alcune voci come quelle per finanziare lo straordinario (drasticamente), si riduce sensibilmente lo stanziamento per le indennità di responsabilità e si lima lievemente la produttività individuale e collettiva. Tutto ciò produrrà l'effetto di incrementare l'indennità di ente mensile per una quota media pro capite di circa 71 € per il personale tecnico amministrativo.

ISFOL sedeRoma, 30 settembre 2016
Dove stiamo andando?
Il passaggio da Isfol a Inapp, fortemente voluto dal Commissario Sacchi in accordo con il Governo, starebbe prefigurando uno scenario apocalittico o da ultima spiaggia per l'Ente e per i suoi dipendenti.
Si rincorrono sempre più negli ultimi giorni voci circa la dismissione di vari pezzi di attività, generando un clima di incertezza che si somma a quello già diffuso e generalizzato dalla nascita dell'Anpal ai danni dell'Isfol, dal pessimo clima di relazioni sindacali e dalla sterzata dirigista che ha assunto la direzione dell'Ente negli ultimi tempi.
Si dice che:

Copertura Infortuni
e Piano Assistenza UIL RUA

LOGO-Laborfintesserina-uil-rua-sito tesserina-uil-rua-salute-sito ruotata

Polizza Assicurativa
Responsabilità Civile

Personale Infermieristico
generali
bhitalia
Vai alla pagina

Polizza Assicurativa
Responsabilità Civile
Dirigenza Medica e Sanitaria
generali
Vai alla pagina

CENTRALITA’
ALLA RICERCA PUBBLICA

IL “DECALOGO"
DELLA UIL RUA
(delega ex art.13 Legge Madia)

RSU 2015 UILRUA small

2014 congresso manifesto orizzontale

logo DonnaNews

 LOGO-SERVIZI

I nostri esperti sono a disposizione
per chiarimenti in materia
di fisco e previdenza
Clicca qui per accedere

archivio 1archivio 2

archivio 3
archivio 4
archivio 5

fondoperseo

professionisti

webmail

rassegna stampa cnr

rassegna stampa miur

webgiornale

Top of Page