13 Ott 2020

ISTAT: Allargamento graduatorie Art. 54 Resoconto della riunione del 12 ottobre 2020

2020 10 13 ISTAT comunicato UIL SCUOLA RUA 34 Si è svolto ieri un incontro tra Amministrazione e OO.SS. rappresentative, e che la UIL chiedeva essere risolutivo, circa l'allargamento delle graduatorie di vincitori Bando 2019 - art. 54
Le risorse derivanti dalla costituzione del Fondo per le progressioni economiche nell'ambito dei profili IV-VIII di cui art. 90 sono state comunicate dall'amministrazione e vengono così rideterminate per un ammontare complessivo di circa € 358.093,11 (siamo in attesa del documento ufficiale) di cui:

- 15.068,44 riguardante la quota residua di precedenti selezioni;
- 73.312,40 relative al personale cessato beneficiario dell'art. 54 nell'anno 2017;
- 98.493,70 relative al personale cessato beneficiario dell'art. 54 nell'anno 2018;
- 171.218,57 relativi alle ulteriori posizioni retributive, oltre l'ultima, acquisite dal personale beneficiario dell'art. 54 cessato a decorrere dall'anno 2009 all'anno 2018.

Abbiamo chiesto all'amministrazione conto delle modalità di calcolo con le quali si è pervenuti a questo importo. Siamo in attesa di averne riscontro nei prossimi giorni.

Nel frattempo però avevamo indicato unitariamente nei giorni scorsi una serie di criteri di cui tenere conto per una equa distribuzione delle risorse disponibili tra i vari livelli e profili, partendo da una distribuzione delle risorse sulla base dei candidati:
- Includere i candidati che avevano diritto ex Articolo 7 comma 2;
- Massimizzare la percentuale di vincitori che avevano già un'idoneità dalla procedura del 2017 nelle differenti graduatorie;
- Tenere conto dell'andamento dei pensionamenti e delle cessazioni fra i candidati delle singole graduatorie;
- Massimizzare il numero di posti, con particolare attenzione ai livelli/profili più bassi e alle graduatorie con un numero esiguo di idonei.

L'amministrazione ha cosi prodotto una idea di ripartizione che vede:
- 29 posti da ampliare per la graduatoria CTER da IV livello;
- 39 posti da ampliare per la graduatoria CTER da V livello;
- 1 posto da ampliare per la graduatoria FAMM da IV livello;
- 2 posti da ampliare per la graduatoria CAMM da V livello;
- 4 posti da ampliare per la graduatoria OPAMM da VII livello.

Il totale dei posti oggetto di ampliamento è 75 posti. Si giunge così all'epilogo di questa vicenda che la UIL chiedeva di risolvere nel corso dei mesi del 2020 e che consente di non perdere l'annualità 2020 per i lavoratori interessati.
Un risultato che ci dà forza e onore per proseguire nell'impegno che ci attende nel 2021, con un nuovo bando Art. 54 che di certo non potrà essere la fotocopia dell'attuale: per evitare la discrezionalità con cui le Commissioni si sono mosse in questa vicenda sarà necessario un accordo sindacale tra Amministrazione e OO.SS. rappresentative. Il bando dovrà premiare coloro che, a partire dal blocco contrattuale ad oggi, non sono ancora riusciti a passare di un livello. Un impegno preciso che la UIL porterà nei tavoli di contrattazione.
Di sicuro come UIL non ci diremo soddisfatti fino all'esaurimento della platea degli aventi diritto ad una progressione di livello che attendono da almeno 10 anni.
Siamo sindacato e non altro. Facciamo sindacato e, in un quadro di incrementi salariali condizionati alla crisi economica perdurante, riteniamo che vada rispettato il sistema delle progressioni di livello ideato dalla Contrattazione nazionale.

Ci attendono ora ulteriori urgenze da affrontare e chiudere entro il 2020:
- Fondo Accessorio 2019 lavoratori IV-VIII nel quale chiediamo un aumento sensibile della IEM per TUTTI i lavoratori IV-VIII e l'utilizzo della graduatoria Art. 53;
- Bando Art. 22 per concorso sottoinquadrati;
- Bando Art. 15;
- Fasce e Anticipo di Fasce da mettere in linea con quanto previsto;
- Indennità RUP e DEC
- Soluzione positiva Buoni pasto con pagamento da Agosto 2020

Nel caso abbiate argomenti da segnalarci siamo a vostra disposizione

Saluti cari

Federazione UIL SCUOLA RUA
"Ricerca Università Afam"
I S T A T

stampa

Torna in alto
Top of Page