06.487012506.87459039  nazionale@uilrua.it   Contattaci
Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 170
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 177
Ago 02

AFAM: Varato il Decreto sul reclutamento del personale AFAM

palazzochigi

Il Consiglio dei Ministri nella seduta del 31 luglio ha approvato il Regolamento che disciplina le procedure e le modalità per la programmazione e il reclutamento del personale docente e del personale amministrativo e tecnico del comparto AFAM.

L' impianto del decreto è stato oggetto di notevoli critiche sia delle OO.SS. che da altri organi, testo che non corrisponde alle volontà espresse da tutto il settore.

In attesa di conoscere il testo ufficiale che verrà pubblicato in gazzetta, il DPR sarà operativo dall'anno accademico 2020/2021, prevede un meccanismo basato su un doppio canale di reclutamento garantendo l'esaurimento delle attuali graduatorie nazionali esistenti e nuovo reclutamento secondo le modalità previste.

Non ci sarà una procedura a livello nazionale (come poteva essere l'abilitazione artistica) tutto l'onere della gestione ricadrà sulle istituzioni, mentre le commissioni esaminatrici saranno sorteggiate a livello centrale da appositi elenchi predisposti dal MIUR.

La procedura prevede la valutazione dei titoli, si accederà alla successiva "prova didattica" solo se si otterrà un determinato punteggio.

Con questo impianto si assiste chiaramente alla rinuncia del MIUR ad occuparsi delle istituzioni Afam, affidandogli ulteriori compiti di gestione e responsabilità senza però garantire le necessarie risorse e la previsione di nuove figure professionali indispensabili per una gestione sempre più complessa.

Ricordiamo che le istituzioni AFAM sono prive della Dirigenza e il rapporto personale Amministrativo - Docenti è 10 a 100, a differenza delle Università dove il rapporto è 40 a 100.

Le disposizioni contenute nel testo daranno avvio finalmente al passaggio della Docenza di II fascia in I fascia, con le risorse stanziate nella legge n. 205 del 2017 (che obbliga le Istituzioni a riservare un 10% minimo delle risosrse) e le nuove norme contrattuali dovrebbero consentire un veloce passaggio di tutti gli attuali Docenti di II Fascia.

Qualsiasi approfondimento è rimandato alla pubblicazione del testo in Gazzetta Ufficiale.

Torna in alto
Top of Page