06.4870125 06.87459039   nazionale@uilrua.it   Contattaci
28 Ott 2019

Università: Revocare il decreto interministeriale 765 del 16.08.2019 sugli ex lettori di madre lingua.

MIUR sedeLa Federazione UIL SCUOLA RUA, in relazione al decreto interministeriale n. 765 del 16/08/2019 e alla nota inviata in data 18 ottobre 2019 a firma del Capo Dipartimento per la formazione superiore e la ricerca, che ha inteso informare le università in merito al Decreto Interministeriale volto al superamento del contenzioso degli ex lettori di madre lingua straniera, esprime il proprio dissenso nel merito e nel metodo adottato.

Inammissibile che un decreto detti le regole della contrattazione integrativa all'interno degli Atenei, eludendo quanto previsto dal d.lgs. 165/2001 e dal CCNL Istruzione e ricerca del 19 aprile 2018, che definiscono con chiarezza gli ambiti e le prerogative della contrattazione integrativa.

Alla nota del Capo Dipartimento nel quale si prevedevano poco più di dieci giorni per concludere tutto, è seguita un'altra nota alcuni giorni dopo, che paventava una proroga. Tutto ciò, a nostro avviso, denota lo stato confusionale in cui versa in questo momento il Dipartimento.

Il decreto, tra l'altro, intende specificare in modo sicuramente non esaustivo il profilo professionale del Personale dei lettori di madre lingua eludendo, anche in questo caso, quanto previsto all'art. 44 del CCNL 2016/2018 e, cosa ancora più grave, entrando a gamba tesa sulla discussione in atto nei tavoli tecnici aperti al MIUR e all'ARAN.

Inaccettabile che il decreto preveda che l'accordo integrativo venga sottoscritto dalla parte pubblica con la sola Rappresentanza sindacale unitaria (RSU/RSA), escludendo i rappresentanti delle OO.SS. in palese violazione delle prerogative sindacali previste dal d.lgs. 165/2001 e dal CCNL del Comparto.

Se l'obiettivo del decreto era quello di superare i contenziosi in atto, a nostro avviso, ha prodotto l'effetto contrario. Le modalità e i contenuti del decreto non faranno altro che aumentare i contenziosi e pertanto la UIL chiede la revoca del decreto stesso e l'immediata apertura del confronto con le OO.SS. per giungere ad una soluzione condivisa per tutta la categoria degli ex-lettori/CEL.

Federazione UIL SCUOLA RUA
"Ricerca Università AFAM"
Il Commissario straordinario
Antonio Foccillo

stampa

Torna in alto
Top of Page